Wubook Login Lost Password

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Nuovi sviluppi Channel Manager e possibili idee future
#1
Carissimi WuBookers,

come ben sapete, il nostro impegno è quello di continuare a sviluppare e di rilasciare costantemente nuove migliorie per i nostri sistemi, anche seguendo le vostre indicazioni ed i vostri feedback.

Mentre ci stiamo organizzando per sviluppi di ZAK molto importanti in ottica futura (ad esempio stiamo pensando all’eventuale realizzazione di un modulo ristorante), vogliamo andare ad esaudire alcune richieste pervenute da voi utenti al nostro forum e ai nostri Account Manager. Queste riguardano principalmente il Channel Manager e il Booking Engine di ZAK.

Partiamo dai nuovi sviluppi del Channel Manager (quindi la sezione ONLINE di ZAK), che sono già online:

1. Restyle grafico della pagina AGGIORNAMENTI
2. Pagina AGGIORNAMENTI: possibilità di lanciare un aggiornamento manuale per una OTA specifica
3. Pagina AGGIORNAMENTI: maggiori informazioni sugli errori, in particolare verrà mostrate anche la data dell'errore
4. Restyle grafico della pagina CANALI
5. Arrotondamento dei prezzi inviati ai canali. Abbiamo introdotto la possibilità di scegliere se arrotondare i prezzi per eccesso o per difetto.
6. Assegnazione del Room Setup di default, ovvero la configurazione predefinita di una camera, ad una prenotazione che entra dal Channel Manager.
7. Le tariffe derivate con una valuta differente da quella originale, verranno aggiornate su base settimanale, in modo da compensare automaticamente il tasso di scambio di quella valuta sulle OTAs

Per quelli che riguarda invece gli sviluppi sul medio periodo, abbiamo in mente diverse migliorie, alcune anche belle grandi e di forte impatto. Ci stiamo prendendo del tempo per cercare di realizzarle nella maniera più efficace e meno invasiva possibile per il vostro lavoro.

Ad esempio, sempre sul Channel Manager di ZAK stiamo pensando a:

1. La possibilità di impostare manualmente anche su ZAK la disponibilità totale per ogni tipologia, come succede già ora in WuBook.
2. Inviare i Vouchers di prenotazione via email all'Hotel dopo una conferma di prenotazione, una modifica o una cancellazione.
3. Un sistema di notifica interno che ci avvisi quando ci sono errori di aggiornamento dei canali nei vostri account.
Se questo dovesse realizzarsi, avremo la possibilità di avvisarvi in anticipo di eventuali errori del Channel manager in modo da poter correre ai ripari evitandovi cattive sorprese.

Sul Booking Engine di ZAK invece, ci stiamo orientando in questa direzione:

1. Sviluppo dei Costi obbligatori, ovvero la possibilità di applicare dei supplementi fissi alle vostre camere (ad esempio i costi fissi di pulizia).
2. Implementazione della Validità temporale per gli Extra, ovvero una range di date entro le quali l'extra è vendibilie.
3. Implementazione della Validità temporale per i Codici Sconto, ovvero un range di date entro le quali il Codice Sconto è valido.
4. Aggiunta della possibilità di inserire Immagini e testi specifici per i Super Prodotti.
5. Sviluppo della possibilità di disabilitare anche la Standard Rate (parliamo sempre del Booking Engine).
6. Seguendo lo stesso principio vogliamo invertire le preferenze, ovvero impostare di default tutte le Tariffe come disattivate, per poi darvi modo di attivarle una ad una direttamente dal menù TARIFFE della sezione ONLINE RECEPTION.

Come potete vedere stanno bollendo tante cose in pentola.
Non dimenticatevi però che, in parallelo a questi nuovi sviluppi, ci stiamo anche occupando di Performace Improving (per fornirvi un programma sempre più fluido e scattante) e ovviamente di Bug Fixing (per correggere i problemini che riscontrate qua e là).

Vogliamo terminare dicendo che siamo sempre vicini e disposti ad ascoltare professionisti come voi. Non esitate quindi a contattarci per qualsiasi tipo di idea o considerazione vogliate sottoporci. Vi auguriamo buona giornata e buon lavoro e come sempre... stay tuned.
#2
Grazie per tutto quello che fate e sopratutto per ascoltare le nostre innumerevoli richieste. Pensate se vi è possibile ed avete sicuramente la capacità di creare un OTA tutta italiana magari che da un po di orgoglio italiano!! ..oppure acquisire un OTA magari coinvolgendo nella proprietà anche noi strutture ormai stanche di sottostare alle regole delle piu forti..(e ce ne sono tante...!) per fronteggiare il mercato mondiale. Penso... ed è solo una mia idea ... che in questo momento anche le piu forti dovranno in qualche modo ripartire da zero su tanti fronti ! Fateci un pensierino ...ora che ne abbiamo tempo... e chissà se ciò potrà diventare il punto di inizio per tanti viaggiatori italiani e per tanti albergatori italiani!!
#3
Sono d'accordo , perche' non pensate di creare una OTA tutta Vostra ? potreste chiamarla "ITA" e noi potremmo sicuramente investire nel progetto ...
#4
Ciao,

e' fantascienza. Pensare che una nuova OTA possa conquistare fette di mercato e' molto
simile a credere che si possa fare concorrenza ad Amazon per la distribuzione dei prodotti
oppure a Google per fondare un nuovo motore di ricerca. O a Netflix per i video.

Inoltre: se facessimo un'OTA, avremmo tutti i difetti di un'OTA: tra i vostri clienti e voi,
per esempio, sarebbe inevitabile preferire i vostri clienti, rimborsandoli per esempio
nonostante abbiate configurato una Not Refundable (ma e' vera sta cosa di booking.com? confermate?).

L'unica possibilita' di salvezza e' la politica. Una politica che riprenda un attimo le
redini contro l'immenso potere delle Big Tech. In Russia per esempio so che da molto
si parla di fare un'OTA russa (proprio a livello governativo) ed escludere Booking.com
e altre Big Tech americane. Da un punto di vista economico, queste big tech porteranno
sicuramente tecnologie, ma e' altrettanto vero che fagocitano introiti enormi con una
distribuzione sul territorio molto ridotta (ma a dirla tutta, anche WuBook fa parte di
questa forma: gia' semplicemente operando su questo settore).

Di contro le tecnologie per fare un'OTA, se supportate da un progetto politico sano,
non e' che siano impensabili. Persino noi di wubok (small tech), probabilmente,
saremmo in grado di lavorarci. Ma basterebbe per esempio regolare meglio il
pagamento di tasse da parte delle Big Tech. O regolare le commissioni.

Cito Bolzano e la zona del Tirolo: qui booking.com, se non sbaglio, fa
altre percentuali. L'associazione albergatori, molto compatta, e' riuscita
a fare massa critica.
#5
Una progetto Ota messo in mano al pubblico (in Italia) non funzionerebbe mai al meglio , pensa all ENIT, .
Anche bcom quando L ho conosciuta a un bit di Milano 16 anni fa ‘ circa ,era una piccola realtà , Ma poi ha fatto passi da gigante con i soldi delle nostre commissioni!
Dai pensaci una bella OTA DI WUBOOK AL 10% con le vostre idee innovative e la
Nostra partecipazione , potrebbe portare notevoli guadagni a tutti noi
#6
Yellow grazie dell intervento.. Ma non sono d'accordo quando si parla di politica e poi l'esempio che fai per ciò che riguarda la RUSSIA!!!! ... ..La russia cosi come la cina si possono permettere di escludere booking.com ma anche google...amazon e tanti altri, ma noi siamo L' ITA(G)LIA!!!!!! Anche voi quando vi ho conosciuti... avevate come base una casa di campagna e aimè se ricordo bene delle galline in giardino e 4 sedie e 2 tavoli e guardate un po ora come siete diventati !!!!!!!!! Siete un grande esempio per tutti noi e ne parlo veramente fiero con altri albergatori quando mi domandano quale CM utilizzare!!. Resto fermo che in questo momento si può pensare e si può fare e poi resta semplice fate una richiesta ufficiale e tutti noi strutture ??? Ormai di turismo e di turisti in Italia si riparte il prossimo anno ... PURTROPPO!!
#7
(03-29-2020, 01:54 AM)yellow Ha scritto: Ciao,

e' fantascienza. Pensare che una nuova OTA possa conquistare fette di mercato e' molto
simile a credere che si possa fare concorrenza ad Amazon per la distribuzione dei prodotti
oppure a Google per fondare un nuovo motore di ricerca. O a Netflix per i video.

Inoltre: se facessimo un'OTA, avremmo tutti i difetti di un'OTA: tra i vostri clienti e voi,
per esempio, sarebbe inevitabile preferire i vostri clienti, rimborsandoli per esempio
nonostante abbiate configurato una Not Refundable (ma e' vera sta cosa di booking.com? confermate?).

L'unica possibilita' di salvezza e' la politica. Una politica che riprenda un attimo le
redini contro l'immenso potere delle Big Tech. In Russia per esempio so che da molto
si parla di fare un'OTA russa (proprio a livello governativo) ed escludere Booking.com
e altre Big Tech americane. Da un punto di vista economico, queste big tech porteranno
sicuramente tecnologie, ma e' altrettanto vero che fagocitano introiti enormi con una
distribuzione sul territorio molto ridotta (ma a dirla tutta, anche WuBook fa parte di
questa forma: gia' semplicemente operando su questo settore).

Di contro le tecnologie per fare un'OTA, se supportate da un progetto politico sano,
non e' che siano impensabili. Persino noi di wubok (small tech), probabilmente,
saremmo in grado di lavorarci. Ma basterebbe per esempio regolare meglio il
pagamento di tasse da parte delle Big Tech. O regolare le commissioni.

Cito Bolzano e la zona del Tirolo: qui booking.com, se non sbaglio, fa
altre percentuali. L'associazione albergatori, molto compatta, e' riuscita
a fare massa critica.


Ciao Federico conoscendoti e conoscendo la radice dei nomi WuBook, ZAK, WooDoo per giocare un pò come chiameresti un tua OTA...? :D

Buona domenica.
[Immagine: logo.jpg]
HOTELBOOST.COM di Gerardo De Santis
your hotel specialist in sales & revenue
Mobile: +39 338 464 8716
#8
ho dato un occhiata alle Stat dei giorni scorsi ... b.com e' sparita ? wubook qualcosa fa' !!
Stats: ieri
UTS Travel (Hotelbook) 4 Dobovo.com 10 Zabroniryi.ru 3 Ostrovok 6
Google Commission Program 2 Trivago CPC 0 Trip Advisor CPC 0
Wubook Online Reception 65
»
#9
Grazie, quello dei costi fissi è per noi una funzione vitale per poter utilizzare il Booking engine, a pari passo dell'ordine manuale delle foto nelle gallerie!

Buon lavoro e grazie per tutte le migliorie che fate per noi

(03-28-2020, 03:49 AM)luther Ha scritto: Carissimi WuBookers,

come ben sapete, il nostro impegno è quello di continuare a sviluppare e di rilasciare costantemente nuove migliorie per i nostri sistemi, anche seguendo le vostre indicazioni ed i vostri feedback.

Mentre ci stiamo organizzando per sviluppi di ZAK molto importanti in ottica futura (ad esempio stiamo pensando all’eventuale realizzazione di un modulo ristorante), vogliamo andare ad esaudire alcune richieste pervenute da voi utenti al nostro forum e ai nostri Account Manager. Queste riguardano principalmente il Channel Manager e il Booking Engine di ZAK.

Partiamo dai nuovi sviluppi del Channel Manager (quindi la sezione ONLINE di ZAK), che sono già online:

1. Restyle grafico della pagina AGGIORNAMENTI
2. Pagina AGGIORNAMENTI: possibilità di lanciare un aggiornamento manuale per una OTA specifica
3. Pagina AGGIORNAMENTI: maggiori informazioni sugli errori, in particolare verrà mostrate anche la data dell'errore
4. Restyle grafico della pagina CANALI
5. Arrotondamento dei prezzi inviati ai canali. Abbiamo introdotto la possibilità di scegliere se arrotondare i prezzi per eccesso o per difetto.
6. Assegnazione del Room Setup di default, ovvero la configurazione predefinita di una camera, ad una prenotazione che entra dal Channel Manager.
7. Le tariffe derivate con una valuta differente da quella originale, verranno aggiornate su base settimanale, in modo da compensare automaticamente il tasso di scambio di quella valuta sulle OTAs

Per quelli che riguarda invece gli sviluppi sul medio periodo, abbiamo in mente diverse migliorie, alcune anche belle grandi e di forte impatto. Ci stiamo prendendo del tempo per cercare di realizzarle nella maniera più efficace e meno invasiva possibile per il vostro lavoro.

Ad esempio, sempre sul Channel Manager di ZAK stiamo pensando a:

1. La possibilità di impostare manualmente anche su ZAK la disponibilità totale per ogni tipologia, come succede già ora in WuBook.
2. Inviare i Vouchers di prenotazione via email all'Hotel dopo una conferma di prenotazione, una modifica o una cancellazione.
3. Un sistema di notifica interno che ci avvisi quando ci sono errori di aggiornamento dei canali nei vostri account.
Se questo dovesse realizzarsi, avremo la possibilità di avvisarvi in anticipo di eventuali errori del Channel manager in modo da poter correre ai ripari evitandovi cattive sorprese.

Sul Booking Engine di ZAK invece, ci stiamo orientando in questa direzione:

1. Sviluppo dei Costi obbligatori, ovvero la possibilità di applicare dei supplementi fissi alle vostre camere (ad esempio i costi fissi di pulizia).
2. Implementazione della Validità temporale per gli Extra, ovvero una range di date entro le quali l'extra è vendibilie.
3. Implementazione della Validità temporale per i Codici Sconto, ovvero un range di date entro le quali il Codice Sconto è valido.
4. Aggiunta della possibilità di inserire Immagini e testi specifici per i Super Prodotti.
5. Sviluppo della possibilità di disabilitare anche la Standard Rate (parliamo sempre del Booking Engine).
6. Seguendo lo stesso principio vogliamo invertire le preferenze, ovvero impostare di default tutte le Tariffe come disattivate, per poi darvi modo di attivarle una ad una direttamente dal menù TARIFFE della sezione ONLINE RECEPTION.

Come potete vedere stanno bollendo tante cose in pentola.
Non dimenticatevi però che, in parallelo a questi nuovi sviluppi, ci stiamo anche occupando di Performace Improving (per fornirvi un programma sempre più fluido e scattante) e ovviamente di Bug Fixing (per correggere i problemini che riscontrate qua e là).

Vogliamo terminare dicendo che siamo sempre vicini e disposti ad ascoltare professionisti come voi. Non esitate quindi a contattarci per qualsiasi tipo di idea o considerazione vogliate sottoporci. Vi auguriamo buona giornata e buon lavoro e come sempre... stay tuned.

credo sia sparita perchè ormai b.com è "passata" a zak, infatti a noi non sta aggiornando lo specchietto "prossimi arrivi" e ci sono delle prenotazioni che sono state cancellate dopo che abbiamo fatto il passaggio a zak, ma ovviamente stiamo ignorando il dato :)

(03-30-2020, 02:53 AM)DV002 Ha scritto: ho dato un occhiata alle Stat dei giorni scorsi ... b.com e' sparita ? wubook qualcosa fa' !!
Stats: ieri
UTS Travel (Hotelbook) 4 Dobovo.com 10 Zabroniryi.ru 3 Ostrovok 6
Google Commission Program 2 Trivago CPC 0 Trip Advisor CPC 0
Wubook Online Reception 65
»
Alberto Pinna
Your Sardinia Holiday Rental
San Teodoro (Ot)
www.yoursardinia.it
#10
(03-29-2020, 01:54 AM)yellow Ha scritto: Ciao,

e' fantascienza. Pensare che una nuova OTA possa conquistare fette di mercato e' molto
simile a credere che si possa fare concorrenza ad Amazon per la distribuzione dei prodotti
oppure a Google per fondare un nuovo motore di ricerca. O a Netflix per i video.

Inoltre: se facessimo un'OTA, avremmo tutti i difetti di un'OTA: tra i vostri clienti e voi,
per esempio, sarebbe inevitabile preferire i vostri clienti, rimborsandoli per esempio
nonostante abbiate configurato una Not Refundable (ma e' vera sta cosa di booking.com? confermate?).

L'unica possibilita' di salvezza e' la politica. Una politica che riprenda un attimo le
redini contro l'immenso potere delle Big Tech. In Russia per esempio so che da molto
si parla di fare un'OTA russa (proprio a livello governativo) ed escludere Booking.com
e altre Big Tech americane. Da un punto di vista economico, queste big tech porteranno
sicuramente tecnologie, ma e' altrettanto vero che fagocitano introiti enormi con una
distribuzione sul territorio molto ridotta (ma a dirla tutta, anche WuBook fa parte di
questa forma: gia' semplicemente operando su questo settore).

Di contro le tecnologie per fare un'OTA, se supportate da un progetto politico sano,
non e' che siano impensabili. Persino noi di wubok (small tech), probabilmente,
saremmo in grado di lavorarci. Ma basterebbe per esempio regolare meglio il
pagamento di tasse da parte delle Big Tech. O regolare le commissioni.

Cito Bolzano e la zona del Tirolo: qui booking.com, se non sbaglio, fa
altre percentuali. L'associazione albergatori, molto compatta, e' riuscita
a fare massa critica.

Hai ragione al 1000% Fede: chi sogna una OTA fatta "in casa" con gli amici per competere con i mostri dell'e-commerce turistico farebbe meglio a fare cartello e gestire meglio le OTA esistenti che fanno bene il loro lavoro.
In quanto alla OTA italiana ne sento parlare da anni, un vecchio governo ha cercato di coinvolgerci quelli che considerava sapienti in questo campo con il risultato che la sua officina turistica ha fatto un cratere, non un buco semplice. Probabilmente aveva sbagliato a valutare i sapienti come tali. Ricordo però un motore di ricerca italiano negli anni 2000 mi sembra e anche quello non ha fatto un bel lavoro.
Io credo che ognuno debba fare il proprio mestiere e visto che i nostri politicanti non sanno fare neppure quello, figuriamoci se possiamo chiedergli di occuparsi di turismo o si una OTA italiana.......
Facciamo gruppo, l'ho proposto proprio su questo blog alle strutture toscane ma non ho visto un grande entusiasmo, segno evidente che il controllo del proprio orticello rimane la forma più comune di gestione del turismo nel nostro paese. Peccato.
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)