Registrati


Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 1 voti - 5 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
ricerca prenotazione per range di prezzo
07-10-2018, 01:27 AM
Messaggio: #1
ricerca prenotazione per range di prezzo
Ciao a tutti. Non so voi ma io sto riscontrando una sfilza di frodi con le carte di credito sulle prenotazioni prepagate.
La Nexi (ex-cartasì) addebita gli importi direttamente sul conto corrente quindi per risalire alla prenotazione servirebbe su wubook, nel campo 'ricerca avanzata', oltre le ricerche per range di data, canale, nome, stato, camera, anche un box per la ricerca per range di prezzo, senò diventa impossibile risalire alla prenotazione.
Fatemi sapere, per me sarebbe di grande aiuto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-10-2018, 10:01 PM
Messaggio: #2
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?

yellow
At: http://wubook.net/
Blog: http://wong.it/
And zak: http://zak.wubook.net/
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-11-2018, 07:26 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 07-11-2018 07:29 PM da Gerardo De Santis.)
Messaggio: #3
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-10-2018 01:27 AM)DD030 Ha scritto:  Ciao a tutti. Non so voi ma io sto riscontrando una sfilza di frodi con le carte di credito sulle prenotazioni prepagate.
La Nexi (ex-cartasì) addebita gli importi direttamente sul conto corrente quindi per risalire alla prenotazione servirebbe su wubook, nel campo 'ricerca avanzata', oltre le ricerche per range di data, canale, nome, stato, camera, anche un box per la ricerca per range di prezzo, senò diventa impossibile risalire alla prenotazione.
Fatemi sapere, per me sarebbe di grande aiuto.

Ciao ci sono stati alcuni problemi con un mio cliente con la Nexi.
Il problema degli addebiti risultavano negati presso la struttura mentre all'ospite venivano addebitati. Poi successivamente gli addebiti ripetuti su transazioni negati venivano stornati ma all'ospite lo storno non viene rappresentato.
Ad ogni modo ti consiglio se non ce l'hai già di chiedere alla Nexi gli accessi alla extranet Perseo molto attendibile e njel momento in cui addebiti di fare controlli incrociati tuo conto corrente/totali per prenotazioni su extranet Perseo, devi avere solo accortezza sui fine settimana in quanto gli addebiti del Week end a partire dal Venerdì ti saranno accreditati il lunedì.

PS
La nuova APP Nexi è fatta con i piedi e presumo abbia un infinità di bug, da lì i problemi.

Il Link a Perso è questo:
https://servizi.cartasi.it/perseo/cm/accesso.html

Saluti.

HOTELBOOST.COM: Gerardo De Santis
your hotel specialist in sales & revenue
Mobile: +39 338 464 8716
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 10:06 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 07-13-2018 10:15 AM da DD030.)
Messaggio: #4
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

Relativamente alle varie richieste che arrivano dal forum, che credo siano molte e bizzarre, credo che la mia al contrario sia molto importante anche per gli altri. Io dall'inizio dell'anno ho già ricevuto addebiti per 11.000 euro, di cui 3.300 solo a giugno (guardacaso l'inizio delle vacanze). Piuttosto ve lo pago io lo sviluppo di questa feature.

" io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid " ovviamente volevo dire il contrario, scusate ma mi sono impappinato con gli incroci.
Per chiarezza: se io vado a Madrid e te a Barcellona, Io uso la tua carta per prenotare a Madrid e te usi la mia per prenotare a Barcellona.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 06:00 PM
Messaggio: #5
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

Relativamente alle varie richieste che arrivano dal forum, che credo siano molte e bizzarre, credo che la mia al contrario sia molto importante anche per gli altri. Io dall'inizio dell'anno ho già ricevuto addebiti per 11.000 euro, di cui 3.300 solo a giugno (guardacaso l'inizio delle vacanze). Piuttosto ve lo pago io lo sviluppo di questa feature.

" io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid " ovviamente volevo dire il contrario, scusate ma mi sono impappinato con gli incroci.
Per chiarezza: se io vado a Madrid e te a Barcellona, Io uso la tua carta per prenotare a Madrid e te usi la mia per prenotare a Barcellona.

Ciao perdonami potresti essere più chiaro visto che hai menzionato la Nexi (ex-carta si) vorrei capire in che modo la Nexi è coinvolta, in quanto alcuni miei clienti hanno come provider del POS la Nexi...?

Su che tipo di carte di credito hai riscontrato questo scambio Visa, Mastercard o altro..?
Quando parli di carte di credito all'arrivo del cliente fai firmare lo scontrino della transazione effettuata in caso di pagamento anticipato...?
Fai uso delle preautorizzazioni in caso di pagamento al check in..?
Verifichi contestualità documento identità/passaporto con la firma posta sullo scontrino della transazione effettuata...?

Penso che pur verificando le carte di credito non potresti mai risalire alla truffa, se due persone si scambiano le carte di credito, come faresti a dimostrare che uno o l'altro ha scambiato volontariamente al fine di truffare una struttura, come fai a risalire che l'altro a prenotato a Madrid e l'altro ancora alla tua struttura...?
Aldilà di questo tutte le carte di credito su BK o altro operatore e mi sembra anche WuBook scompaiono dopo una settimana o 15gg dopo il check out con impossibilità a reperirla. Potresti reperirla solo attraverso una denuncia inviando documentazioni ai rispettivi fornitori dei servizi di prenotazione o di servizi tecnologici.

Se pensi realmente che sia una truffa potresti chiedere a BK di farti attivare le virtual card dove il cliente paga a booking e booking paga a te oppure addirittura farti applicare da booking il pagamento mensile di tutte le prenotazioni, booking trattiene il pagamento di tutte le prenotazioni e ti effettua un bonifico mensile direttamente sul tuo conto.

Posso chiederti su che area si trova la tua struttura, i miei clienti operano in costiera amalfitana con la Nexi.

Ad ogni modo è interessante il caso dello scambio delle carte di credito cercherò di approfondire anche io.
Perdonami se ti ho riempito di domande ma parlarne può aiutare a tutti a prevenire il problema ad ogni modo ripeto il caso è interessante.

Saluti.

HOTELBOOST.COM: Gerardo De Santis
your hotel specialist in sales & revenue
Mobile: +39 338 464 8716
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 07:07 PM
Messaggio: #6
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-13-2018 06:00 PM)Gerardo De Santis Ha scritto:  
(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

Relativamente alle varie richieste che arrivano dal forum, che credo siano molte e bizzarre, credo che la mia al contrario sia molto importante anche per gli altri. Io dall'inizio dell'anno ho già ricevuto addebiti per 11.000 euro, di cui 3.300 solo a giugno (guardacaso l'inizio delle vacanze). Piuttosto ve lo pago io lo sviluppo di questa feature.

" io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid " ovviamente volevo dire il contrario, scusate ma mi sono impappinato con gli incroci.
Per chiarezza: se io vado a Madrid e te a Barcellona, Io uso la tua carta per prenotare a Madrid e te usi la mia per prenotare a Barcellona.

Ciao perdonami potresti essere più chiaro visto che hai menzionato la Nexi (ex-carta si) vorrei capire in che modo la Nexi è coinvolta, in quanto alcuni miei clienti hanno come provider del POS la Nexi...?

Su che tipo di carte di credito hai riscontrato questo scambio Visa, Mastercard o altro..?
Quando parli di carte di credito all'arrivo del cliente fai firmare lo scontrino della transazione effettuata in caso di pagamento anticipato...?
Fai uso delle preautorizzazioni in caso di pagamento al check in..?
Verifichi contestualità documento identità/passaporto con la firma posta sullo scontrino della transazione effettuata...?

Penso che pur verificando le carte di credito non potresti mai risalire alla truffa, se due persone si scambiano le carte di credito, come faresti a dimostrare che uno o l'altro ha scambiato volontariamente al fine di truffare una struttura, come fai a risalire che l'altro a prenotato a Madrid e l'altro ancora alla tua struttura...?
Aldilà di questo tutte le carte di credito su BK o altro operatore e mi sembra anche WuBook scompaiono dopo una settimana o 15gg dopo il check out con impossibilità a reperirla. Potresti reperirla solo attraverso una denuncia inviando documentazioni ai rispettivi fornitori dei servizi di prenotazione o di servizi tecnologici.

Se pensi realmente che sia una truffa potresti chiedere a BK di farti attivare le virtual card dove il cliente paga a booking e booking paga a te oppure addirittura farti applicare da booking il pagamento mensile di tutte le prenotazioni, booking trattiene il pagamento di tutte le prenotazioni e ti effettua un bonifico mensile direttamente sul tuo conto.

Posso chiederti su che area si trova la tua struttura, i miei clienti operano in costiera amalfitana con la Nexi.

Ad ogni modo è interessante il caso dello scambio delle carte di credito cercherò di approfondire anche io.
Perdonami se ti ho riempito di domande ma parlarne può aiutare a tutti a prevenire il problema ad ogni modo ripeto il caso è interessante.

Saluti.

Ciao, allora premettiamo una cosa, la mia struttura non è un hotel ma una società che gestisce appartamenti turistici a Milano, per cui non abbiamo un vero e proprio front-desk in cui fare verifiche approfondite al check-in, oltretutto molti appartamenti hanno l'ingresso con il codice quindi l'ospite manco lo vediamo. Spesso gli appartamenti li prenotano genitori per figli o aziende per dipendenti quindi non è sempre possibile che materialmente la carta ce l'abbiano dietro, e se comunque hai il sospetto che ci sia una frode sotto, la Polizia dice che finchè non ti arriva l'addebito per disconoscimento, tu non puoi rifiutare l'accesso all'appartamento, nemmeno nel caso che l'ospite non abbia con sè la carta.
Effettivamente dalla gestione dispute di Nexi si sviluppa buona parte del problema.
Nexi non fa nessun tipo di accertamento, parte dal presupposto che il cliente ha sempre ragione quando apre una disputa e l'onere della prova è SEMPRE a tuo carico, mai del cliente. Loro dicono di inviarti (a volte è vero, a volte no) una lettera per raccomandata in cui indicano importo lordo transazione, numero di carta, data e numero autorizzazione ma mai il nome del titolare (ne allegherò una per farvi capire, non ora perchè la devo scannerizzare ed annerire i dati sesibili) a cui devi rispondere allegando tutta la documentazione in tuo possesso, documenti di identità, fattura etc, entro 15 giorni dalla data lettera (non della ricezione). Siccome come dici tu i dati carta dopo 7 giorni vengono cancellati diventa impossibile associare l'operazione alla prenotazione e anche quando riesci magari dopo una settimana di lavoro d'archivio a risalire alla prenotazione, a quel punto invii la documentazione ma è già tardi, ti hanno già addebitato l'importo, anche nel caso che titolare e ospite coincidano e tutto sia a posto. Loro il cliente non lo riaddebitano mai. Le prepagate sono una favola per bambini, qualunque ospite può prenotare una prepagata, fare un no-show, aprire una disputa e Nexi ti addebita perchè nel contratto di gestione c'è scritto che puoi addebitare solo la prima notte ma loro comunque ti addebitano l'intero importo.
Le virtual card ce le ho attive ma è a scelta dell'ospite se usare la virtual card oppure la carta tradizionale e ovviamente i furbi non pagano con virtual card ma con carta tradizionale.
I pagamenti tramite bonifico da Bk non me li attivano ovviamente i furbi di account manager, perchè dicono, che per la mia struttura, siccome siamo attrezzati per l'incasso co cc non sono previsti (la polpetta avvelenata ovviamente la vogliono lasciare a noi).
Oltretutto sugli addebiti fraudolenti te ci hai pure pagato le commissioni di BK, e se non sai a quale prenotazione sono associati non puoi:
a) aprire una disputa su bk
b)stornare la fattura per evitare di pagarci pure le tasse !!!

Capito l'assurdo??

Per tornare alla tua domanda su come farei capire che carta ha usato uno che non ha usato la sua, se risalgo alla prenotazione risalgo pure allo scontrino dove c'è il numero aut. e il furbo a quel punto o mi paga o lo denuncio.

Piuttosto, a te risulta che ci siano altri provider oltre a Nexi, per l'incasso dei pagamenti con carta?? Che se fosse, Nexi la taglio fuori all'istante
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 07:34 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 07-13-2018 07:51 PM da Gerardo De Santis.)
Messaggio: #7
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-13-2018 07:07 PM)DD030 Ha scritto:  
(07-13-2018 06:00 PM)Gerardo De Santis Ha scritto:  
(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

Relativamente alle varie richieste che arrivano dal forum, che credo siano molte e bizzarre, credo che la mia al contrario sia molto importante anche per gli altri. Io dall'inizio dell'anno ho già ricevuto addebiti per 11.000 euro, di cui 3.300 solo a giugno (guardacaso l'inizio delle vacanze). Piuttosto ve lo pago io lo sviluppo di questa feature.

" io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid " ovviamente volevo dire il contrario, scusate ma mi sono impappinato con gli incroci.
Per chiarezza: se io vado a Madrid e te a Barcellona, Io uso la tua carta per prenotare a Madrid e te usi la mia per prenotare a Barcellona.

Ciao perdonami potresti essere più chiaro visto che hai menzionato la Nexi (ex-carta si) vorrei capire in che modo la Nexi è coinvolta, in quanto alcuni miei clienti hanno come provider del POS la Nexi...?

Su che tipo di carte di credito hai riscontrato questo scambio Visa, Mastercard o altro..?
Quando parli di carte di credito all'arrivo del cliente fai firmare lo scontrino della transazione effettuata in caso di pagamento anticipato...?
Fai uso delle preautorizzazioni in caso di pagamento al check in..?
Verifichi contestualità documento identità/passaporto con la firma posta sullo scontrino della transazione effettuata...?

Penso che pur verificando le carte di credito non potresti mai risalire alla truffa, se due persone si scambiano le carte di credito, come faresti a dimostrare che uno o l'altro ha scambiato volontariamente al fine di truffare una struttura, come fai a risalire che l'altro a prenotato a Madrid e l'altro ancora alla tua struttura...?
Aldilà di questo tutte le carte di credito su BK o altro operatore e mi sembra anche WuBook scompaiono dopo una settimana o 15gg dopo il check out con impossibilità a reperirla. Potresti reperirla solo attraverso una denuncia inviando documentazioni ai rispettivi fornitori dei servizi di prenotazione o di servizi tecnologici.

Se pensi realmente che sia una truffa potresti chiedere a BK di farti attivare le virtual card dove il cliente paga a booking e booking paga a te oppure addirittura farti applicare da booking il pagamento mensile di tutte le prenotazioni, booking trattiene il pagamento di tutte le prenotazioni e ti effettua un bonifico mensile direttamente sul tuo conto.

Posso chiederti su che area si trova la tua struttura, i miei clienti operano in costiera amalfitana con la Nexi.

Ad ogni modo è interessante il caso dello scambio delle carte di credito cercherò di approfondire anche io.
Perdonami se ti ho riempito di domande ma parlarne può aiutare a tutti a prevenire il problema ad ogni modo ripeto il caso è interessante.

Saluti.

Ciao, allora premettiamo una cosa, la mia struttura non è un hotel ma una società che gestisce appartamenti turistici a Milano, per cui non abbiamo un vero e proprio front-desk in cui fare verifiche approfondite al check-in, oltretutto molti appartamenti hanno l'ingresso con il codice quindi l'ospite manco lo vediamo. Spesso gli appartamenti li prenotano genitori per figli o aziende per dipendenti quindi non è sempre possibile che materialmente la carta ce l'abbiano dietro, e se comunque hai il sospetto che ci sia una frode sotto, la Polizia dice che finchè non ti arriva l'addebito per disconoscimento, tu non puoi rifiutare l'accesso all'appartamento, nemmeno nel caso che l'ospite non abbia con sè la carta.
Effettivamente dalla gestione dispute di Nexi si sviluppa buona parte del problema.
Nexi non fa nessun tipo di accertamento, parte dal presupposto che il cliente ha sempre ragione quando apre una disputa e l'onere della prova è SEMPRE a tuo carico, mai del cliente. Loro dicono di inviarti (a volte è vero, a volte no) una lettera per raccomandata in cui indicano importo lordo transazione, numero di carta, data e numero autorizzazione ma mai il nome del titolare (ne allegherò una per farvi capire, non ora perchè la devo scannerizzare ed annerire i dati sesibili) a cui devi rispondere allegando tutta la documentazione in tuo possesso, documenti di identità, fattura etc, entro 15 giorni dalla data lettera (non della ricezione). Siccome come dici tu i dati carta dopo 7 giorni vengono cancellati diventa impossibile associare l'operazione alla prenotazione e anche quando riesci magari dopo una settimana di lavoro d'archivio a risalire alla prenotazione, a quel punto invii la documentazione ma è già tardi, ti hanno già addebitato l'importo, anche nel caso che titolare e ospite coincidano e tutto sia a posto. Loro il cliente non lo riaddebitano mai. Le prepagate sono una favola per bambini, qualunque ospite può prenotare una prepagata, fare un no-show, aprire una disputa e Nexi ti addebita perchè nel contratto di gestione c'è scritto che puoi addebitare solo la prima notte ma loro comunque ti addebitano l'intero importo.
Le virtual card ce le ho attive ma è a scelta dell'ospite se usare la virtual card oppure la carta tradizionale e ovviamente i furbi non pagano con virtual card ma con carta tradizionale.
I pagamenti tramite bonifico da Bk non me li attivano ovviamente i furbi di account manager, perchè dicono, che per la mia struttura, siccome siamo attrezzati per l'incasso co cc non sono previsti (la polpetta avvelenata ovviamente la vogliono lasciare a noi).
Oltretutto sugli addebiti fraudolenti te ci hai pure pagato le commissioni di BK, e se non sai a quale prenotazione sono associati non puoi:
a) aprire una disputa su bk
b)stornare la fattura per evitare di pagarci pure le tasse !!!

Capito l'assurdo??

Per tornare alla tua domanda su come farei capire che carta ha usato uno che non ha usato la sua, se risalgo alla prenotazione risalgo pure allo scontrino dove c'è il numero aut. e il furbo a quel punto o mi paga o lo denuncio.

Piuttosto, a te risulta che ci siano altri provider oltre a Nexi, per l'incasso dei pagamenti con carta?? Che se fosse, Nexi la taglio fuori all'istante

Ciao il mio cliente che usa NEXI è passato a Banca Sella, ovviamente però il tutto viene usato come pagamenti delle prenotazioni con il prelievo manuale non come carrello dei pagamenti per prenotazioni on line dal sito, anche se presumo banca sella un controllo on line del prepagamento lo faccia.

Una verità che anche tu hai menzionato e che pochi conoscono sia da proprietari di strutture Hotel o quel che sia che tutti i contratti interbancari con i provider di gestione dei POS prevedono da contratto in caso di penale di cancellazione o no show il pagamento di 1 notte.
Quindi in caso di disputa tutte le strutture sarebbero parte lesa e tenuti a stornare importi maggiori della prima notte.

Le non rimborsabili non sono contemplate in nessun contratto interbancario, queste sono nate dagli operatori affinchè il prezzo delle camere si abbassasse ulteriormente, per cui ce uno scollamento tra pagamenti e contratti sull'uso delle carte di credito nei pagamenti delle prenotazioni on line.

Grazie saluti, ad ogni modo se riuscirò a sapere delle altre cose ti aggiorno, saluti.

(07-13-2018 07:07 PM)DD030 Ha scritto:  
(07-13-2018 06:00 PM)Gerardo De Santis Ha scritto:  
(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

(07-13-2018 10:06 AM)DD030 Ha scritto:  
(07-10-2018 10:01 PM)yellow Ha scritto:  Mmm,

che tipo di frodi? Dici carte in rosso o carte del tutto finte? Al di la' della curiosita', che magari
potrebbe interessare il pubblico, possiamo valutare di inserire quel campo nelle ricerche. Ho
segnato la cosa, non prometto tempi di realizzazione.

Se ci si aggira sul forum, ci arrivano diverse richieste ogni settimana e dobbiamo fare un po di
scelte.

Di contro, vorrei chiederti un altro dettaglio: mi spieghi meglio come ti accorgi del fatto che
una carta sia fake? Ti arriva una notifica dalla banca? Qui non vedi nessun tipo di "remark"
o nominativo?


Ciao, ti spiego. Booking.com (e tutti gli altri escluso airbnb) ovviamente non fa nessun tipo di verifica e ti invia prenotazioni con qualunque numero di carta un cliente inserisca. Tu non sai se la carta sia del cliente o di chi altro, hai solo il numero e la scadenza. Il nome dell'intestatario viene inserito dal cliente senza nessun tipo di verifica. Quindi per assurdo, se io avessi il tuo numero di carta potrei usarlo per prenotare prepagate mettendoci il mio nome come inestatario, poi te che sei il proprietario della carta disconosci l'addebito entro 60 giorni dalla ricezione dell'estratto conto e a me riaddebitano la spesa, per cui io sul riaddebito vedo solo l'importo ma non posso sapere da quale carta o ospite derivi.
Tra l'altro sono quasi sicuro che gruppi di persone utilizzino questa strategia utilizzando le proprie carte, nemmeno con numeri rubati, ma passandosele uno con l'atro, ad esempio se io e te siamo amici e io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid e poi in bellura disconosciamo gli addebiti e abbiamo dormito gratis tutti e due. Oppure se io e la mia fidanzata siamo in viaggio, facciamo una serie di prenotazioni e alternativamente facciamo i check-in da soli sulla prenotazione pagata con la carta dell'altro, poi l'altro arriva dopo... che so, dopo due ore.. e te non sai che sono in due... Poi al ritorno dal viaggio contestiamo tutti gli addebiti e voilà, vacanza gratis. L'unica cosa che può fare il gestore è cercare di rintracciare le prenotazioni per collegarle al nome e denunciare per frode, ma per fare questo dovrebbe ricollegare l'importo addebitato alla prenotazione, ed è praticamente impossibile senza una ricerca per range di prezzo, vorrebbe dire spulciare centinaia di prenotazioni a mano col rischio magari di imbroccarne una sbagliata. Impossibile

Relativamente alle varie richieste che arrivano dal forum, che credo siano molte e bizzarre, credo che la mia al contrario sia molto importante anche per gli altri. Io dall'inizio dell'anno ho già ricevuto addebiti per 11.000 euro, di cui 3.300 solo a giugno (guardacaso l'inizio delle vacanze). Piuttosto ve lo pago io lo sviluppo di questa feature.

" io vado a Madrid e te a Barcellona, io uso la tua carta per prenotare a Barcellona, te usi la mia per prenotare a Madrid " ovviamente volevo dire il contrario, scusate ma mi sono impappinato con gli incroci.
Per chiarezza: se io vado a Madrid e te a Barcellona, Io uso la tua carta per prenotare a Madrid e te usi la mia per prenotare a Barcellona.

Ciao perdonami potresti essere più chiaro visto che hai menzionato la Nexi (ex-carta si) vorrei capire in che modo la Nexi è coinvolta, in quanto alcuni miei clienti hanno come provider del POS la Nexi...?

Su che tipo di carte di credito hai riscontrato questo scambio Visa, Mastercard o altro..?
Quando parli di carte di credito all'arrivo del cliente fai firmare lo scontrino della transazione effettuata in caso di pagamento anticipato...?
Fai uso delle preautorizzazioni in caso di pagamento al check in..?
Verifichi contestualità documento identità/passaporto con la firma posta sullo scontrino della transazione effettuata...?

Penso che pur verificando le carte di credito non potresti mai risalire alla truffa, se due persone si scambiano le carte di credito, come faresti a dimostrare che uno o l'altro ha scambiato volontariamente al fine di truffare una struttura, come fai a risalire che l'altro a prenotato a Madrid e l'altro ancora alla tua struttura...?
Aldilà di questo tutte le carte di credito su BK o altro operatore e mi sembra anche WuBook scompaiono dopo una settimana o 15gg dopo il check out con impossibilità a reperirla. Potresti reperirla solo attraverso una denuncia inviando documentazioni ai rispettivi fornitori dei servizi di prenotazione o di servizi tecnologici.

Se pensi realmente che sia una truffa potresti chiedere a BK di farti attivare le virtual card dove il cliente paga a booking e booking paga a te oppure addirittura farti applicare da booking il pagamento mensile di tutte le prenotazioni, booking trattiene il pagamento di tutte le prenotazioni e ti effettua un bonifico mensile direttamente sul tuo conto.

Posso chiederti su che area si trova la tua struttura, i miei clienti operano in costiera amalfitana con la Nexi.

Ad ogni modo è interessante il caso dello scambio delle carte di credito cercherò di approfondire anche io.
Perdonami se ti ho riempito di domande ma parlarne può aiutare a tutti a prevenire il problema ad ogni modo ripeto il caso è interessante.

Saluti.

Ciao, allora premettiamo una cosa, la mia struttura non è un hotel ma una società che gestisce appartamenti turistici a Milano, per cui non abbiamo un vero e proprio front-desk in cui fare verifiche approfondite al check-in, oltretutto molti appartamenti hanno l'ingresso con il codice quindi l'ospite manco lo vediamo. Spesso gli appartamenti li prenotano genitori per figli o aziende per dipendenti quindi non è sempre possibile che materialmente la carta ce l'abbiano dietro, e se comunque hai il sospetto che ci sia una frode sotto, la Polizia dice che finchè non ti arriva l'addebito per disconoscimento, tu non puoi rifiutare l'accesso all'appartamento, nemmeno nel caso che l'ospite non abbia con sè la carta.
Effettivamente dalla gestione dispute di Nexi si sviluppa buona parte del problema.
Nexi non fa nessun tipo di accertamento, parte dal presupposto che il cliente ha sempre ragione quando apre una disputa e l'onere della prova è SEMPRE a tuo carico, mai del cliente. Loro dicono di inviarti (a volte è vero, a volte no) una lettera per raccomandata in cui indicano importo lordo transazione, numero di carta, data e numero autorizzazione ma mai il nome del titolare (ne allegherò una per farvi capire, non ora perchè la devo scannerizzare ed annerire i dati sesibili) a cui devi rispondere allegando tutta la documentazione in tuo possesso, documenti di identità, fattura etc, entro 15 giorni dalla data lettera (non della ricezione). Siccome come dici tu i dati carta dopo 7 giorni vengono cancellati diventa impossibile associare l'operazione alla prenotazione e anche quando riesci magari dopo una settimana di lavoro d'archivio a risalire alla prenotazione, a quel punto invii la documentazione ma è già tardi, ti hanno già addebitato l'importo, anche nel caso che titolare e ospite coincidano e tutto sia a posto. Loro il cliente non lo riaddebitano mai. Le prepagate sono una favola per bambini, qualunque ospite può prenotare una prepagata, fare un no-show, aprire una disputa e Nexi ti addebita perchè nel contratto di gestione c'è scritto che puoi addebitare solo la prima notte ma loro comunque ti addebitano l'intero importo.
Le virtual card ce le ho attive ma è a scelta dell'ospite se usare la virtual card oppure la carta tradizionale e ovviamente i furbi non pagano con virtual card ma con carta tradizionale.
I pagamenti tramite bonifico da Bk non me li attivano ovviamente i furbi di account manager, perchè dicono, che per la mia struttura, siccome siamo attrezzati per l'incasso co cc non sono previsti (la polpetta avvelenata ovviamente la vogliono lasciare a noi).
Oltretutto sugli addebiti fraudolenti te ci hai pure pagato le commissioni di BK, e se non sai a quale prenotazione sono associati non puoi:
a) aprire una disputa su bk
b)stornare la fattura per evitare di pagarci pure le tasse !!!

Capito l'assurdo??

Per tornare alla tua domanda su come farei capire che carta ha usato uno che non ha usato la sua, se risalgo alla prenotazione risalgo pure allo scontrino dove c'è il numero aut. e il furbo a quel punto o mi paga o lo denuncio.

Piuttosto, a te risulta che ci siano altri provider oltre a Nexi, per l'incasso dei pagamenti con carta?? Che se fosse, Nexi la taglio fuori all'istante

Perdonami ancora ad ogni modo capisco la tua gestione degli alloggi sull'arrivo dei clienti, ma purtroppo incorrerai sempre in questo tipo di problematiche anche se trovassi un nuovo servizio interbancario, in quanto una verifica della contestualità tra scontrino della transazione effettuata e documento d'identità/passaporto va effettuata, tranne se non fai pagare con bonifico bancario.
Ma se vuoi lavorare con gli operatori dovrai scegliere operatori dove il pagamento delle prenotazioni passa attraverso di loro e successivamente loro pagano te.
Con BK se non ti abilitano il pagamento con bonifico la vedo dura per te.
Ovviamente quanto riportato sopra è scontato.

Solo per info se può servirti, dormii a Milano da Brera Suite e il titolare gestiva più appartamenti e BK con lui avevano adottato il pagamento delle prenotazioni con Bonifico.

Saluti.

HOTELBOOST.COM: Gerardo De Santis
your hotel specialist in sales & revenue
Mobile: +39 338 464 8716
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 08:05 PM
Messaggio: #8
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
ok, e quindi nel caso un ospite arrivi senza carta dietro e mi dica che la carta è di sua moglie o di suo padre non lo faccio entrare? Poi booking me lo segna come overbooking e gli pago pure il ricollocamento?
Non se ne esce.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-13-2018, 08:36 PM
Messaggio: #9
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
(07-13-2018 08:05 PM)DD030 Ha scritto:  ok, e quindi nel caso un ospite arrivi senza carta dietro e mi dica che la carta è di sua moglie o di suo padre non lo faccio entrare? Poi booking me lo segna come overbooking e gli pago pure il ricollocamento?
Non se ne esce.

Esatto le carte di credito sono personali per cui chi ti paga il soggiorno deve essere nella disponibilità della carta all'atto del check in.
Potresti in caso di prenotazione con carta di credito differente dal prenotante richiedere all'intermediario un verifica oppure scrivere un messaggio all'ospite ricordando che al check in deve essere mostrata la carta di credito che è stata effettuata la prenotazione per il pagamento del soggiorno.
Ancora per essere certo potresti richiedere all'ospite un fax o un email con documento di identità/passaporto fronte retro, con carta di credito allegata sempre fronte retro con dichiarazione di pagamento per conto di...

Considera anche che non tutti lo fanno ma l'esatta gestione dei pagamenti con carta di credito senza la presenza del intestatario e quindi il pagamento del soggiorno all'atto del prenotazione ad esempio di una non rimborsabile dovrebbe essere inviato al prenotate ricevuta o fattura con lo scontrino della transazione allegata. Quando acquisti un prodotto o un servizio on line ti arriva dopo il pagamento subito fattura o ricevuta di pagamento effettuato.
Anche le prenotazioni on line sono sottoposte alle legge dell'e-commerce in caso di pagamenti.
Ecco perchè ci sono i furbi che che dichiarano presso il proprio fornitore di carte di credito la restituzione del danaro e la struttura può poco o nulla di fronte a ciò.

So che è un operazione macchinosa ma per legge all'atto del pagamento al cliente va rilasciato anche via email documenti fiscali, è per semplicità che si attende il cliente al check in non per legge.

Saluti.

HOTELBOOST.COM: Gerardo De Santis
your hotel specialist in sales & revenue
Mobile: +39 338 464 8716
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
07-16-2018, 11:39 PM
Messaggio: #10
RE: ricerca prenotazione per range di prezzo
Aggiungo una piccola informazione,

una piccola ricerca con qualsiasi motore di ricerca, che reciti "Fake credit cards", gia' restituisce una lista
pressoche' infinita di carte di credito utilizzabili per prenotazioni online (dove non ci sia un addebito o una
pre-autorizzazione, successivamente alla ricezione).

Questo e' piu' che chiaro ed e' molto piu' semplice dell'organizzare la Madrid/Barcellona, tanto per dire e
per aggravare le cose.

La mia domanda pero' era un'altra e -scusate nel caso sia tonto- tonro a ripeterla: amministrativamente,
voi avete bisogno di risalire a una prenotazione dato l'importo. Perche'? Come vi viene notificato, in che
modo vi viene notificato, quando, che un certo tipo di pagamento e' stato rifiutato o la transazione fallita?

PS: avete visto vero Stripe all'interno del nuovo Zak? Potrebbe dare una mano? Chiaro, le commissioni non
sono quelle del POS (soprattutto fuori italia, dove le commissioni bancarie -vedi spagna- sono notevolissimamente
piu' basse), ma puo' diventare uno strumento molto molto comodo

yellow
At: http://wubook.net/
Blog: http://wong.it/
And zak: http://zak.wubook.net/
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)