Wubook Login Lost Password

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Dal 1 luglio arriva il Bonus Vacanze
#1
Il Decreto Rilancio del 13 maggio ha inserito un’opportunità interessante per favorire e stimolare i soggiorni delle famiglie italiane nelle strutture ricettive del nostro paese: si tratta del Bonus Vacanze e potrà essere speso presso Alberghi, Agriturismo e B&B in tutta Italia.
Sarà disponibile dal 1° luglio tramite la nuova App dei servizi pubblici “[i]io.italia.it[/i]“. Per ottenerlo è necessaria la Spid, l’identità digitale per l’accesso ai servizi della Pubblica amministrazione, o la carta d’identità elettronica.

I requisiti necessari per ottenere il bonus vacanze sono i seguenti:
  • avere un ISEE inferiore ai 40 000€;
  • effettuare una vacanze in Italia dal 1 Luglio al 31 Dicembre di minimo 3 notti;
  • la vacanza per la quale si vuole richiedere il bonus deve essere sostenute in un’unica soluzione presso una sola struttura ricettiva.
Non se ne potrà beneficiare se:
  • si prenota un appartamento o soggiorno presso una struttura ricettiva tramite un portale online (come per esempio Booking o Airbnb, ecc), diverso da agenzia o Tour operator.
L’importo del bonus varia a seconda del numero dei componenti della famiglia:
  • 150€ per una sola persona
  • 300€ per le coppie
  • 500€ per nuclei famigliari composti da almeno tre persone
Non sono previste cifre maggiori se il numero di figli è più di uno: l’importo massimo del bonus è infatti 500€ totali. Inoltre il bonus può essere richiesto da un solo componente per nucleo famigliare al quale va intestata anche la fattura per il servizio usufruito.

Altra cosa molto importante è il fatto che il bonus viene applicato in un modo distinto: l’80% della cifra (quindi 150-300 o 500 € a seconda del nucleo famigliare) viene offerto sotto forma di sconto sul pagamento del servizio turistico direttamente in struttura, mentre il restante 20% andrà a detrazione d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Per richiedere l’agevolazione occorre installare “IO”, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA. È necessario avere un Isee in corso di validità al di sotto dei 40.000 euro. L’app, alla quale si accede mediante l’identità digitale Spid o la carta d’identità elettronica, fornirà un codice univoco e un QR-code da utilizzate per spendere il bonus. L’app indicherà, oltre all’importo dello sconto e quello del credito d’imposta, l’elenco di tutti i componenti del nucleo familiare e il periodo entro cui è possibile utilizzarlo. Al momento del pagamento dell’importo dovuto, il componente del nucleo familiare che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco generato dall’app IO o esibire il relativo QR-code. In questo modo avrà diritto allo sconto previsto in relazione all’importo del bonus.


E per l’albergatore?
Il fornitore, invece, recupera lo sconto effettuato sotto forma di credito d’imposta che potrà essere utilizzato, a partire dal giorno lavorativo successivo alla conferma dello sconto, in compensazione nel modello [i]F24[/i] senza limiti di importo oppure potrà essere ceduto a terzi, anche diversi dai propri fornitori, compresi gli istituti di credito e gli intermediari finanziari. La cessione dovrà essere comunicata all’Agenzia attraverso una procedura web dedicata, accedendo alla propria area riservata del sito delle Entrate.

Per maggiori informazioni potete fare riferimento ai seguenti link:
Pagina del Ministero
Guida Ufficiale

Voi cosa ne pensate a riguardo?
La vostra struttura è pronta a ricevere eventuali ospiti provvisti di Bonus?
Fateci sapere la vostra

Un saluto e buon lavoro con WuBook
----------------------------
Roberto aka Black

Visita il nostro BLOG!
https://wong.it/
#2
Ciao, vi ringraziamo per i dettagli.
Noi non faremo usufruire i nostri clienti del bonus.
Rischiamo davvero di avere crediti su crediti, ma il pane non si compra coi crediti!
Tutti quelli che ce lo stanno chiedendo, nonostante la nostra risposta negativa, stanno tranquillamente prenotando.
Alberto Pinna
Your Sardinia Holiday Rental
San Teodoro (Ot)
www.yoursardinia.it
#3
...dopo tutti fondi stanziati dal governo per il turismo dovremmo sopportare anche questa beffa !!! Forse vogliono essere proprio sicuri che chiudiamo..!!
#4
altri crediti d'imposta che non si riesce a cedere a nessuno, le banche non lo vogliono e le societa di factoring sono tutte concentrate sul bonus 110% edilizia
#5
No, non li accetteremo...
#6
Buongiorno, assolutamente nooooo. Noi abbiamo bisogno di liquidità e non crediti per pagamento delle tasse!!!!!!!!
#7
Crediti di Imposta????? E cosa dovremmo farcene?

Non li accetteremo!
#8
(06-23-2020, 08:35 PM)Una domanda: è certo che il richiedente deve essere l\intestatario della fattura? Perchè a me risulta che qualunque componente del nucleo familiare beneficiario può usufruire del bonus anche diverso dal richiedente. L'importante è il cf di che ne usufruisce sia in ricevuta fiscaleblack Ha scritto: Il Decreto Rilancio del 13 maggio ha inserito un’opportunità interessante per favorire e stimolare i soggiorni delle famiglie italiane nelle strutture ricettive del nostro paese: si tratta del Bonus Vacanze e potrà essere speso presso Alberghi, Agriturismo e B&B in tutta Italia.
Sarà disponibile dal 1° luglio tramite la nuova App dei servizi pubblici “[i]io.italia.it[/i]“. Per ottenerlo è necessaria la Spid, l’identità digitale per l’accesso ai servizi della Pubblica amministrazione, o la carta d’identità elettronica.

I requisiti necessari per ottenere il bonus vacanze sono i seguenti:
  • avere un ISEE inferiore ai 40 000€;
  • effettuare una vacanze in Italia dal 1 Luglio al 31 Dicembre di minimo 3 notti;
  • la vacanza per la quale si vuole richiedere il bonus deve essere sostenute in un’unica soluzione presso una sola struttura ricettiva.
Non se ne potrà beneficiare se:
  • si prenota un appartamento o soggiorno presso una struttura ricettiva tramite un portale online (come per esempio Booking o Airbnb, ecc), diverso da agenzia o Tour operator.
L’importo del bonus varia a seconda del numero dei componenti della famiglia:
  • 150€ per una sola persona
  • 300€ per le coppie
  • 500€ per nuclei famigliari composti da almeno tre persone
Non sono previste cifre maggiori se il numero di figli è più di uno: l’importo massimo del bonus è infatti 500€ totali. Inoltre il bonus può essere richiesto da un solo componente per nucleo famigliare al quale va intestata anche la fattura per il servizio usufruito.

Altra cosa molto importante è il fatto che il bonus viene applicato in un modo distinto: l’80% della cifra (quindi 150-300 o 500 € a seconda del nucleo famigliare) viene offerto sotto forma di sconto sul pagamento del servizio turistico direttamente in struttura, mentre il restante 20% andrà a detrazione d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Per richiedere l’agevolazione occorre installare “IO”, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile da PagoPA. È necessario avere un Isee in corso di validità al di sotto dei 40.000 euro. L’app, alla quale si accede mediante l’identità digitale Spid o la carta d’identità elettronica, fornirà un codice univoco e un QR-code da utilizzate per spendere il bonus. L’app indicherà, oltre all’importo dello sconto e quello del credito d’imposta, l’elenco di tutti i componenti del nucleo familiare e il periodo entro cui è possibile utilizzarlo. Al momento del pagamento dell’importo dovuto, il componente del nucleo familiare che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco generato dall’app IO o esibire il relativo QR-code. In questo modo avrà diritto allo sconto previsto in relazione all’importo del bonus.


E per l’albergatore?
Il fornitore, invece, recupera lo sconto effettuato sotto forma di credito d’imposta che potrà essere utilizzato, a partire dal giorno lavorativo successivo alla conferma dello sconto, in compensazione nel modello [i]F24[/i] senza limiti di importo oppure potrà essere ceduto a terzi, anche diversi dai propri fornitori, compresi gli istituti di credito e gli intermediari finanziari. La cessione dovrà essere comunicata all’Agenzia attraverso una procedura web dedicata, accedendo alla propria area riservata del sito delle Entrate.

Per maggiori informazioni potete fare riferimento ai seguenti link:
Pagina del Ministero
Guida Ufficiale

Voi cosa ne pensate a riguardo?
La vostra struttura è pronta a ricevere eventuali ospiti provvisti di Bonus?
Fateci sapere la vostra

Un saluto e buon lavoro con WuBook
#9
Buongiorno a tutti,

grazie per le vostre risposte che denotano abbastanza chiaramente quale sia l'opinione generale della categoria.

Noi ci siamo limitati a riportare quello che è l'Iter, lato ospite, per richiedere il bonus: mi permetto di aggiungere, come opinione personale, che
tale procedura non è per nulla semplice e che, secondo il mio personalissimo parere, potrebbe far desistere diverse persone dal richiedere il bonus.

Avete già ricevuto richieste o domande di potenziali ospiti che fanno riferimento a tale bonus?

Un saluto e buon lavoro
----------------------------
Roberto aka Black

Visita il nostro BLOG!
https://wong.it/
#10
Ciao SG123,

si ho verificato.

"Si ricorda che la persona che usufruisce dello sconto deve essere,
necessariamente, l’intestatario della fattura o del documento commerciale o dello
scontrino/ricevuta fiscale emesso dal fornitore."

Puoi trovare questo passaggio a pagina 13 della guida ufficiale del Ministero.

Un saluto
----------------------------
Roberto aka Black

Visita il nostro BLOG!
https://wong.it/
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)