Registrati


Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Aggiornamento Sytar
12-13-2017, 11:25 PM
Messaggio: #1
Aggiornamento Sytar
Buongiorno a tutti, per chi gestisce multiples rates sul Channel Manager, l'aggiornamento che è stato appena effettuato di Sytar è portatore di un tempo di set up esponenzialmente più elevato e una mancanza di visione globale del lavoro.
Un paio di specifiche:
- i menù a tendina fanno perdere un sacco di tempo rispetto all'inserimento diretto del valore.
- ogni qualvolta si effettua un inserimento si devono re-inserire i parametri principali perchè la finestra si chiude e resetta.
- non si ha una visione d'insieme di quello che si sta facendo essendo stato eliminato il calendario in cui l'apert/chiuso, restriction/no restriction era chiarissimo.
QUesti sono solamente tre dei punti che rendono difficoltoso l'update attraverso Sytar che era invece uno strumento eccezionale prima dell'aggiornamento.
C'è una ragione oppure è solo una ricerca grafica, perchè se così è preferirei poter tornare al vecchio senza ombra di dubbio.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-13-2017, 11:58 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-14-2017 12:31 AM da brown.)
Messaggio: #2
RE: Aggiornamento Sytar
Buon giorno,

certamente la ragione è quella di renderlo più facile. (Questo inevitabilmente significa
anche renderlo più lento nell'uso). Mentre prima, con un solo click, gestivate tutte
le restrizioni in un set di camere per un periodo. Ora dovete gestire le restrizioni
una alla volta.

Abbiamo ricevuto tantissime segnalazioni di chi non riusciva ad usarlo quando
permetteva di configurare più restrizioni assieme. Il meccanismo del check-box
"valori da aggiornare" non veniva intuito da molti clienti e tanti sono stati i tickets
di clienti che hanno chiesto aiuto per comprendere questo meccanismo.
Ora è molto più semplice e chiaro da usare (anche se meno veloce). Anche la
scelta del menu a tendina è pensata per "guidare" l'utente verso una selezione
sempre corretta.

La facilità d'uso di uno strumento è spessissimo inversamente proporzionale
alla sua potenza. Per renderlo più semplice e sicuro, spesso è necessario
ridurne la potenza.

Questa scelta favorisce gli utenti meno esperti con le tecnologie, con uno strumento
più facile e chiaro all'uso che riduce la possibilità d'errore. Capisco che l'utente
più esperto potrebbe percepire una regressione nella potenza.

(Sul fatto che subito dopo la ricerca, i parametri di ricerca non dovrebbero resettarsi,
condivido la Sua opinione. Ora lo segnalo.
Sulla visione d'insieme invece, mi sembra che il grafico sulla destra sia ora molto
più esplicativo di prima).

Grazie per questo thread. Sarà utile per capire se anche altri clienti percepiscono
allo stesso modo questo cambiamento.

Saluti
Michele

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 12:17 AM
Messaggio: #3
RE: Aggiornamento Sytar
Buonasera, in effetti anche io mi sto imbattendo in alcune difficoltà, soprattutto in questa:
"- ogni qualvolta si effettua un inserimento si devono re-inserire i parametri principali perchè la finestra si chiude e resetta."
Mentre trovo utile il grafico dei prezzi "a scale" che appare sulla destra che da un resoconto veloce se si sta facendo bene il lavoro!

Buon lavoro a tutti

Alberto Pinna
Your Sardinia Holiday Rental
San Teodoro (Ot)
http://www.yoursardinia.it
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 12:18 AM
Messaggio: #4
RE: Aggiornamento Sytar
Ciao Michele,
capisco quello che mi dici ma in quanto al "molto più semplice" lasciami dissentire: la semplicità dei processi è fatta per renderli più rapidi oltre che comprensibili.
Qui invece si tratta di un pesante regresso rispetto alla semplicità d'uso. Direi piuttosto che lo avete reso "Friendly" a discapito del "Simple".
In ogni caso sappi che personalmente necessito di circa tre volte il tempo che necessitavo prima per fare il set-up annuale di una struttura con soli 7 piani tariffari.
Non oso pensare quanto ci vorrà dove ho parametri più complessi.
Non potete fare due livelli, tipo principiante e esperto delle release? perchè se la strada è andare incontro ai principianti a discapito della semplicità ho paura per altre sezioni.
Ciao
Luca
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 12:49 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 12-14-2017 12:50 AM da brown.)
Messaggio: #5
RE: Aggiornamento Sytar
(12-14-2017 12:18 AM)LG020 Ha scritto:  Ciao Michele,
capisco quello che mi dici ma in quanto al "molto più semplice" lasciami dissentire: la semplicità dei processi è fatta per renderli più rapidi oltre che comprensibili.
Qui invece si tratta di un pesante regresso rispetto alla semplicità d'uso. Direi piuttosto che lo avete reso "Friendly" a discapito del "Simple".
In ogni caso sappi che personalmente necessito di circa tre volte il tempo che necessitavo prima per fare il set-up annuale di una struttura con soli 7 piani tariffari.
Non oso pensare quanto ci vorrà dove ho parametri più complessi.
Non potete fare due livelli, tipo principiante e esperto delle release? perchè se la strada è andare incontro ai principianti a discapito della semplicità ho paura per altre sezioni.
Ciao
Luca

Il Tema sarebbe lungo e rientra nell'ambito della scienza dell'informazione.
Potremmo perderci un po' nei termini: "Friendly, Simple". In un certo senso la "rapidità"
di uso di uno strumento potrebbe essere intesa come "semplicità". In altri casi invece no:
la "semplicità" è intesa invece come "facilità di uso". E' facile perdersi nei termini
poichè due parole diverse potrebbero intendere la stessa cosa mentre la stessa
parola potrebbe avere più significati.

Il punto è che abbiamo optato per favorire il cliente meno esperto rendendo lo strumento
più "sicuro". (Anche quì potrai dissentire sulla parola "sicuro"). Io intendo che è più
bassa la probabilità che un'utente inesperto commetta errori. Questo diventa
per forza uno svantaggio per l'utente esperto.

Questo thread è utile anche per renderci conto di quale sia la richiesta sulla tendenza
in genere: sono richiesti strumenti potenti ma che richiedano attenzione ed esperienza?
o è meglio fornire strumenti meno performanti ma più sicuri e facili per l'utente
inesperto?

Davvero difficle dare una risposta assoluta. Rolleyes

Michele

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 01:47 AM
Messaggio: #6
RE: Aggiornamento Sytar
Giusto Michele,
tutto dipende da che direzione prende l'azienda: se è dare strumenti affidabili agli inesperti, questo sicuramente comporta una perdita di sviluppo e penalizzi la categoria che fa questo di mestiere.
C'è la FIAT che fa la Panda per tutti e poi c'è la Ferrari, per pochi.
Il bello è che sono la stessa azienda ma che nel mondo conoscono molto più la Ferrari della Panda, anche se di Panda ce ne sono di più.
Non stavo scherzando quando ti dicevo di fare due release prima.
Buona serata
Luca
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 02:10 AM
Messaggio: #7
RE: Aggiornamento Sytar
(12-14-2017 01:47 AM)LG020 Ha scritto:  Giusto Michele,
tutto dipende da che direzione prende l'azienda: se è dare strumenti affidabili agli inesperti, questo sicuramente comporta una perdita di sviluppo e penalizzi la categoria che fa questo di mestiere.
C'è la FIAT che fa la Panda per tutti e poi c'è la Ferrari, per pochi.
Il bello è che sono la stessa azienda ma che nel mondo conoscono molto più la Ferrari della Panda, anche se di Panda ce ne sono di più.
Non stavo scherzando quando ti dicevo di fare due release prima.
Buona serata
Luca

Si Luca, il discorso è questo.

Vorrei solo puntualizzare che non abbiamo preso una "direzione aziendale". Questa "direzione"
("tendenza di sviluppo", "paradigma di analisi" .. o come lo vogliamo chiamare) di tendere
a ridurre i rischi per clienti inesperti, riguarda solo questo lavoro sul Sytar.
Non è stata intrpresa questa direzione in maniera assoluta per tutti i futuri sviluppi.
Semplicemente il programmatore ha fatto questa scelta in funzione dei numerosi tickets
che abbiamo ricevuto sul problema del vecchio check-box "valori da aggiornare".

(Condivido la vostra obiezione sul fatto che ad ogni aggiornamento i parametri non
dovrebbero resettarsi, vediamo se si può risolvere).

Grazie a tutti per la partecipazione.
Michele

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 04:13 AM
Messaggio: #8
RE: Aggiornamento Sytar
Salve Luca,

Sytar è aggiornato e adesso i parametri principali rimangono fra un salvataggio e l'altro.
Il grafico in basso sulla chiusura si trova a destra, hai problemi nel visualizzarlo?

Mi sembra che il problema sia attorno a:
Strumento veloce da apprendere VS Strumento veloce da utilizzare una volta capito

Anche se sicuramente i due approcci sono in contrapposizione e spesso inversamente proporzionali, secondo me in molti casi è possibile raggiungere una qualità alta di entrambi senza troppi compromessi.
Nei casi in cui non è possibile si può sempre prevedere uno switch per aggiungere funzionalità e UI più avanzate: per esempio il bottone Show/Hide restrictions di Tabla.

Il paragone che fai con l'automobilismo secondo me me non è del tutto appropriato per l'ambito del software:
Nel software è possibile passare a una UI più avanzata step by step, senza stravolgere tutto e dover riapprendere.
Nelle auto invece è più difficile mettere in un attimo un volante da rally mentre sei in corsa con un'utilitaria.

In caso facci sapere se ci sono altre parti di Sytar che secondo te hanno subito una regressione.

Enrico
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 06:47 AM
Messaggio: #9
RE: Aggiornamento Sytar
Ciao Enrico,
scusa ma sei fuori strada.
Io non parlo di strumento veloce da utilizzare una volta capito, perchè è elementare che i menù a tendina siano più lenti della selezione numerica e difatti tutti i software gestionali di alto livello li hanno abbandonati. Sono stato nel bord di sviluppo di Opera e Protel per anni per cui te lo posso confermare.
Senza parlare della selezione multipla, che ora non c'è più. E questa è un'altra regressione di Sytar.
Chiaramente ZAK non è paragonabile a certi nomi ma credimi, la parte di CM di Wubook è estremamente performante se non migliore in certi punti e con difetti che potrebbero essere facilmente risolti per raggiungere un livello di primo piano.
Capisco però anche che siete rivolti ad un pubblico ampio di neofiti o fai da te che trovano difficoltà ed è giusto che seguiate l'indirizzo richiesto dalla clientela.
Ma se vuoi attrarre professionisti il sistema deve essere operativamente veloce e Sytar altro non era se non accelleratore che permetteva di selezionare vari parametri complessivamente e applicarli rapidamente e con un solo comando. Questo si è perso.
E qui era la metafora della Panda e della FIAT: una è un'auto lenta e popolare, l'altra è un'auto selettiva e veloce. Ma il brand di Ferrari, seppur le auto sono poche, è quello che rende il gruppo conosciuto e professionale.
Per quanto riguarda il grafico, un revenue manager ha bisogno di parametri molto più complessi di quelli forniti dai grafici presenti sia prima che adesso (tra parentesi dati non esportabili in tabelle pivot automaticamente), ma mentre prima avevi il colpo d'occhio sulla situazione primaria (wubook rate) oggi non lo hai più, mentre vedi informazioni che così come presentate servono a poco. Per lo meno a me.
Credo che probabilmente così sia molto più intuitivo per i neofiti e per chi utilizza poca strategia nei rate plans, ma per chi progetta un sistema complesso e con più rates adesso è indubbiamente un lungo lavoro.
Considera che tu non hai la funzione di cross rates, ovvero non prendi la miglior tariffa ogni giorno singolarmente per proporre poi una restricted rate modulata nel prezzo con la restriction più impegnativa, cosa che hanno le OTA.
Questo comporta di dover incrociare le varie offerte con restriction diverse per coprire un possibile spazio temporale più ampio. E sono dati e tariffe da gestire che ora richiedono due volte e mezza il tempo che richiedevano fino a ieri. Orologio alla mano e ti assicuro che sulla tastiera sono piuttosto veloce.
Il mio suggerimento non era buttato li: se volete veramente attrarre realtà più complesse e importanti, a parte i suggerimenti che un giorno mi sono scambiato con Michele e Federico e di cui avremo se volete modo di parlare un giorno in cui troverò il tempo per venire da voi, credo che dobbiate ragionare sullo sviluppo del sistema, la sua razionalizzazione e velocità in primis e poi fornire di utilitari modello widget chi invece ha problematiche di utilizzo e apprendimento. In pratica il contrario di ciò che è successo con Sytar.
Comunque ripeto, non è un problema, basta adeguarsi e avere più tempo e li però cominciano i problemi ahahah
Buona serata
Luca
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
12-14-2017, 07:28 AM
Messaggio: #10
RE: Aggiornamento Sytar
Luca, quali sarebbero nel dettaglio i parametri più complessi che mancherebbero nei grafici attuali?

Enrico
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)