Registrati


Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
"Disponibilità spezzata": un falso problema?
08-30-2017, 09:34 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-30-2017 09:54 PM da brown.)
Messaggio: #11
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
(08-30-2017 08:06 PM)ST001 Ha scritto:  Provo a fare una tabella quando ho un attimo, ma ti assicuro che mi è capitato. Wink

Ci credo!

ma un tempo pensavo anchio così... poi ho parlato con Pink... che mi ha aperto gli occhi Idea
Ho provato a fornirgli un controesempio, un caso in cui c'è disponibilità ma non è possibile
muovere le camere in modo tale da liberarne una continuamente. Nel farlo, mi sono reso
conto che invece è sempre possibile. Ed ho trovato anche l'algoritmo per farlo.

Si basa sullo swap, cioè sposto le prenotazioni della camera A nella camera B e viceversa
quelle della camera B nella camera A. (Posso farlo assumendo che A e B siano dello stesso
tipo e che le camere dello stesso tipo siano identiche).

Supponiamo che vogliamo liberare la camera X per il periodo d1,dn, assumendo che il tipo
camera di X abbia disponibilità >0 per ogni giorno tra d1 e dn.
(Ovviamente non si può cercare di liberare una camera X per un periodo d1, dn, quando nel
primo giorno d1 c'è già in X una prenotazione iniziata prima).

A partire dal primo giorno d1, se nella camera X il giorno non è libero allora trovo una
camera Y che ha d1 libero (se la disponibilità è>0 c'è sicuramente), faccio lo swap delle
prenotazioni con data arrivo >= di d1 della camera X con quelle della camera Y che ha
il giorno d1 libero, in questo modo nella camera X ho il giorno d1 libero. Poi vado avanti
nel giorno successivo d2 e ripeto la funzione (anche in d2 esiste almeno una camera libera)..
..ripeto fino a dn.

Se trovi un controesempio: si per favore, faccelo pervenire, grazie.

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-31-2017, 12:08 AM
Messaggio: #12
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
Trovo molto interessante la discussione, perchè è una situazione con cui tribolo tutte le stagioni e soprattutto comune a tutti i software (dico bene?).
Nel mio caso (appartamenti), per esempio, molti clienti scelgono un appartamento perchè ci sono già stati (mi capita spessisimo) oppure mi chiedono uno lontanto da strada piuttosto che vicino. Quindi spessimo mi trovo a lavorare con un planning bloccato da richieste specifiche. Fin ora ho provato a tamponare utilizzando max stay, ma è un lavorone starci dietro.

Volevo fare un paio di commenti sulle discussioni fin qui avvenute:
- Non credo che la soluzione di creare più camere sia ottimale. Si crea una lista infinità di soluzioni sul B.E. e noi ci ritorviamo a dover lavorare con tantissime camere. Tutto questo non credo che faciliti la vendita diretta tramite il nostro B.E;

- E' vero che a volte spostando camere si riesce a liberare lo spazio, ma spesso bisogna rivoluzionare il planning e per periodi lunghi. Magari mi sfugge qualcosa, ma su ZaK non mi sembra un'operazione veloce e semplice da fare. Io ho creato delle stanze fittizie dove sposto le varie prenotazioni per poi reinserle. Operazione questa che comporta rischi di errore, ricontrollare sempre i prezzi, essere certi che non ha sbagliato a spostare qualcuno bloccato (vedi sopra). Inoltre, per mia tranquillità prima chiudo il planning alla vendità online e poi mi metto a fare queste operazioni. Non so, ma per me è un gran mal di testa ogni volta, a tal punto che spesso propongo il cambio appartamento;

- Riguardo ad un algoritmo che faccia i cambiamenti i maniera autonoma, credo che sia una cosa eccezionale a patto che io possa magari restringere il numero di camere su cui eseguire gli spostamenti. Ho il cliente che vuole la 102, allora dico all'algoritmo fallo tra le matrimoniali ma escludendo la 102. Oppure avere un opzione su Zak e/o WuBook dove posso flaggare la prenotazione come "non spostabile", quindi l'algoritmo sa già che su quella camera c'è una prenotazione vincolata.

Spero di essere stato chiaro e mi fa molto piacere sia stata aperta una discussione su questo argomento.
Buon lavoro a tutti!

Poseidon Residence
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-31-2017, 01:38 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-31-2017 01:48 AM da brown.)
Messaggio: #13
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
Grazie a te per la partecipazione Smile

in merito all'osservazione: "Non credo che la soluzione di creare più camere sia ottimale...."
Vorrei chiarire che non esiste altra via.
Se hai due doppie: una Verde e l'altra Rossa, ma le metti nella stessa categorie Double,
nel momento dell'offerta su internet saranno per forza indistinguibili: saranno due Doppie
e quando l'utente ne compra una, non sa se lo metterete nella Rossa o nella Verde: potete
decidere voi (o far decidere all'algoritmo) dove mettere l'ospite.
Per permettere all'utente che prenota di scegliere la camera Rossa piuttosto che la Verde,
dovete per forza inserire una nuova categoria. Questo è così, è inevitabile.
Ripeto: l'unico modo (digitale) di permettere all'utente che prenota di scegliere una certa
specifica camera, è creare una categoria dedicata a quella camera.
Se volete mettere in discussione questo punto, spiegatemi per favore come fa l'utente
che visita B.com, che si trova la Double con disponibilità 2, a scegliere la Rossa
pittosto che la Verde. Forse lo scrive in una nota o ve lo indica in altro modo?

Sul secondo punto:
Lo facciamo proprio per togliervi l'onere di fare questo calcolo. Calcolo che potrebbe
essere parecchio complesso. Senza contare che, come hai osservato, fare lo swap
a mano sarebbe molto laborioso (serve una stanza d'appoggio, ecc..).
Certamente dopo il calcolo, le prenotazioni coinvolte nell'intervallo saranno spostate
assegnate ad altre camere (ma faranno certamente sempre parte della stessa categoria).
Anche questo è inevitabile.

Sul punto tre:
le camere coinvolte nello spostamento delle prenotazioni sarebbero tutte quelle della stessa
categoria di camera di quella su cui vogliamo creare spazio. La premessa è che ci sia
disponibilità almeno 1 su tutto il periodo, escludendo una camera potrebbe venir meno
questa fondamentale premessa.
Sarebbe possibile permettervi di escludere una camera dall'algoritmo, mi chiedo
se sarebbe utile. (Ovviamente l'esclusione della camera dovrebbe lasciare invariata
la condizione fondamentale di avere disponibilità almeno 1 ogni giorno.)

Vuole fare un'esempio reale di un caso in cui dovreste escludere una certa camera da
un calcolo di questo tipo?
Se io ho 5 Triple, so che c'è disponibilità e vorrei fare spazio per permettere l'ingresso
di una prenotazione. In quale esempio/caso reale dovrei escludere una di queste Triple?

Vi ringrazio molto per la partecipazione e l'aiuto alla riflessione.
Michele

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-31-2017, 02:29 AM
Messaggio: #14
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
secondo me la cosa più importante è che il cliente che prenota on line sia consapevole di dover fare un cambio camera, perchè se è convinto di prenotare una camera per tutto il periodo e poi solo dopo la prenotazione gli viene notificato il cambio (anche se si tratta della stessa tipologia di camera) potrebbe lamentarsi con conseguente recensione negativa!
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-31-2017, 02:31 AM
Messaggio: #15
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Grazie a te per la partecipazione Smile

in merito all'osservazione: "Non credo che la soluzione di creare più camere sia ottimale...."
Vorrei chiarire che non esiste altra via.
Se hai due doppie: una Verde e l'altra Rossa, ma le metti nella stessa categorie Double,
nel momento dell'offerta su internet saranno per forza indistinguibili: saranno due Doppie
e quando l'utente ne compra una, non sa se lo metterete nella Rossa o nella Verde: potete
decidere voi (o far decidere all'algoritmo) dove mettere l'ospite.
Per permettere all'utente che prenota di scegliere la camera Rossa piuttosto che la Verde,
dovete per forza inserire una nuova categoria. Questo è così, è inevitabile.
Ripeto: l'unico modo (digitale) di permettere all'utente che prenota di scegliere una certa
specifica camera, è creare una categoria dedicata a quella camera.
Se volete mettere in discussione questo punto, spiegatemi per favore come fa l'utente
che visita B.com, che si trova la Double con disponibilità 2, a scegliere la Rossa
pittosto che la Verde. Forse lo scrive in una nota o ve lo indica in altro modo?

Esistono altri canali oltre a quelli online per la vendita di camere: il cliente mi chiama e mi dice il mio amico è stata alla 102 e voglio quella. Oppure: ho visto come è ubicato il residence rispetto alla via principale e quindi voglio la stanza più lontana dalla via.
In entrambi i casi (ti assicuro molto probabili nel nostro caso), ho ricevuto due prenotazioni che non posso spostare.
Aggiungo non ho alcuna intenzione di differenziare una stanza dall'altra per la lontananza dalla via principale.

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Sul secondo punto:
Lo facciamo proprio per togliervi l'onere di fare questo calcolo. Calcolo che potrebbe
essere parecchio complesso. Senza contare che, come hai osservato, fare lo swap
a mano sarebbe molto laborioso (serve una stanza d'appoggio, ecc..).
Certamente dopo il calcolo, le prenotazioni coinvolte nell'intervallo saranno spostate
assegnate ad altre camere (ma faranno certamente sempre parte della stessa categoria).
Anche questo è inevitabile.

Pienamente d'accordo in tutto

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Sul punto tre:
le camere coinvolte nello spostamento delle prenotazioni sarebbero tutte quelle della stessa
categoria di camera di quella su cui vogliamo creare spazio. La premessa è che ci sia
disponibilità almeno 1 su tutto il periodo, escludendo una camera potrebbe venir meno
questa fondamentale premessa.
Sarebbe possibile permettervi di escludere una camera dall'algoritmo, mi chiedo
se sarebbe utile. (Ovviamente l'esclusione della camera dovrebbe lasciare invariata
la condizione fondamentale di avere disponibilità almeno 1 ogni giorno.)

Vuole fare un'esempio reale di un caso in cui dovreste escludere una certa camera da
un calcolo di questo tipo?
Se io ho 5 Triple, so che c'è disponibilità e vorrei fare spazio per permettere l'ingresso
di una prenotazione. In quale esempio/caso reale dovrei escludere una di queste Triple?

Vedi risposta al primo punto.

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Vi ringrazio molto per la partecipazione e l'aiuto alla riflessione.
Michele

Sempre un piacere!
Rocco

Poseidon Residence
Visita il sito web di questo utente Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
08-31-2017, 11:02 PM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 08-31-2017 11:15 PM da brown.)
Messaggio: #16
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
Grazie Rocco,

capisco ora il caso in cui una prenotazione-camera sia inamovibile. Si potrebbe rendere
l'algoritmo più complesso indicando le camere che non devono essere coinvolte.
E' possibile.

Tentete conto, però, che lo scopo iniziale era quello di risolvere quei rari casi in cui
c'è disponibilità spezzata ed entra una prenotazione che non può essere subito
camerizzata.
In questi casi, in genere la disponibilità è 1. (Se fosse maggiore di 1 probabilmente
sarebbe possibile camerizzare la prenotazione molto facilmente.)
Se la disponibilità è 1 e rimuoviamo una camera dal conteggio, temo che al 90%
dei casi, non ci sarebbe disponibilità e l'algoritmo non potrebbe essere usato.

In pratica, nel caso in cui un ospite voglia esattamente una certa camera, se entra una
prenotazione con disponibilità spezzata, allora non si può fare nulla. Dovrete per forza
spezzare la prenotazione. Il problema della disponibilità spezzata non è più falso Smile

Credo che questo algoritmo diventi utile solo nel caso in cui le prenotazioni siano
spostabili, in caso contrario, non c'è algoritmo che tenga, la prenotazione andrà
spezzata.

Il mio problema Rocco, è che questa funzione ha già una sua propria complessità,
aggiungendo parametri (es: camere da escludere) diverrebbe ancora più complessa
e difficile da spiegare ai nostri clienti. Non vorrei renderla troppo complessa solo
per far fronte a casi molto sporadici.

A questo punto mi chiedo se un'algoritmo del genere possa servire al nostro cliente
solo per risolvere le prenotazioni che entrano su disponibilità spezzata, o magari
anche per "ottimizzare le prenotazioni nelle camere", liberando una camera dalle
sue prenotazioni quando possibile. In pratica, quando vuoi, puoi chiamare l'algoritmo
per un certo intervallo di date e su una certa camera al fine di liberarla. Si potrebbe
usarlo anche per liberare più camere possibili per un certo periodo, ottimizzando
e riorganizzando le prenotazioni in modo da usare meno camere possibili.

Potrebbe essere utile? O non servirebbe a nulla?

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2017, 12:06 AM
Messaggio: #17
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
Io penso che nel caso un cliente prenoti una camera doppia on line, che nello specifico richiede uno spostamento, debba essere avvertito del fatto che deve cambiare camera e prenotare consapevolmente sapendo che dovrà spostarsi. Questo per evitare lamentele al momento del check in oppure nel momento in cui lo informeremo del "disagio"

(08-31-2017 02:31 AM)PR045 Ha scritto:  
(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Grazie a te per la partecipazione Smile

in merito all'osservazione: "Non credo che la soluzione di creare più camere sia ottimale...."
Vorrei chiarire che non esiste altra via.
Se hai due doppie: una Verde e l'altra Rossa, ma le metti nella stessa categorie Double,
nel momento dell'offerta su internet saranno per forza indistinguibili: saranno due Doppie
e quando l'utente ne compra una, non sa se lo metterete nella Rossa o nella Verde: potete
decidere voi (o far decidere all'algoritmo) dove mettere l'ospite.
Per permettere all'utente che prenota di scegliere la camera Rossa piuttosto che la Verde,
dovete per forza inserire una nuova categoria. Questo è così, è inevitabile.
Ripeto: l'unico modo (digitale) di permettere all'utente che prenota di scegliere una certa
specifica camera, è creare una categoria dedicata a quella camera.
Se volete mettere in discussione questo punto, spiegatemi per favore come fa l'utente
che visita B.com, che si trova la Double con disponibilità 2, a scegliere la Rossa
pittosto che la Verde. Forse lo scrive in una nota o ve lo indica in altro modo?

Esistono altri canali oltre a quelli online per la vendita di camere: il cliente mi chiama e mi dice il mio amico è stata alla 102 e voglio quella. Oppure: ho visto come è ubicato il residence rispetto alla via principale e quindi voglio la stanza più lontana dalla via.
In entrambi i casi (ti assicuro molto probabili nel nostro caso), ho ricevuto due prenotazioni che non posso spostare.
Aggiungo non ho alcuna intenzione di differenziare una stanza dall'altra per la lontananza dalla via principale.

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Sul secondo punto:
Lo facciamo proprio per togliervi l'onere di fare questo calcolo. Calcolo che potrebbe
essere parecchio complesso. Senza contare che, come hai osservato, fare lo swap
a mano sarebbe molto laborioso (serve una stanza d'appoggio, ecc..).
Certamente dopo il calcolo, le prenotazioni coinvolte nell'intervallo saranno spostate
assegnate ad altre camere (ma faranno certamente sempre parte della stessa categoria).
Anche questo è inevitabile.

Pienamente d'accordo in tutto

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Sul punto tre:
le camere coinvolte nello spostamento delle prenotazioni sarebbero tutte quelle della stessa
categoria di camera di quella su cui vogliamo creare spazio. La premessa è che ci sia
disponibilità almeno 1 su tutto il periodo, escludendo una camera potrebbe venir meno
questa fondamentale premessa.
Sarebbe possibile permettervi di escludere una camera dall'algoritmo, mi chiedo
se sarebbe utile. (Ovviamente l'esclusione della camera dovrebbe lasciare invariata
la condizione fondamentale di avere disponibilità almeno 1 ogni giorno.)

Vuole fare un'esempio reale di un caso in cui dovreste escludere una certa camera da
un calcolo di questo tipo?
Se io ho 5 Triple, so che c'è disponibilità e vorrei fare spazio per permettere l'ingresso
di una prenotazione. In quale esempio/caso reale dovrei escludere una di queste Triple?

Vedi risposta al primo punto.

(08-31-2017 01:38 AM)brown Ha scritto:  Vi ringrazio molto per la partecipazione e l'aiuto alla riflessione.
Michele

Sempre un piacere!
Rocco
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2017, 12:32 AM
Messaggio: #18
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
(09-01-2017 12:06 AM)GS084 Ha scritto:  Io penso che nel caso un cliente prenoti una camera doppia on line, che nello specifico richiede uno spostamento, debba essere avvertito del fatto che deve cambiare camera e prenotare consapevolmente sapendo che dovrà spostarsi. Questo per evitare lamentele al momento del check in oppure nel momento in cui lo informeremo del "disagio"

Attualmente, in fase di prenotazione, non si può sapere che la disponibilità è spezzata,
impossibile quindi avvisare il cliente. Potremmo far si che ZaK avvisi WuBook che
la disponiiblità è spezzata, ma questo POST nasce proprio per evitarlo e lavorare
solo su ZaK.

Per diversi motivi.
Il principale è che se mettiamo nell'online reception WuBook dei controlli che impediscano
l'ingresso di prenotazioni quando la disponiblità è spezzata, questo non possiamo farlo
sui portali come B.com o Expedia. Questo renderebbe questa soluzione molto limitata
alla sola online reception WuBook. L'organizzazione delle camere per dare disponiiblità
risolve invece il problema anche per le prenotazioni dai portali.

Per questo vorremmo capire se è possibile lavorare solo sulla riorganizzazione delle
camere di ZaK, senza introdurre controlli e complessità lato WuBook.

Michele

Account manager
wubook.net
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2017, 01:14 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-01-2017 01:15 AM da massimo.roma.)
Messaggio: #19
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
Ciao Michele,
hai ragione è un falso problema che diventa reale a causa delle usanze di noi albergatori .

Ora creare un ‘Defrag’ del ‘Planing’ è sicuramente possibile ma non credo che porterà alla fine un grande vantaggio se le basi di partenza sono :

Citazione:Si basa sullo swap, cioè sposto le prenotazioni della camera A nella camera B e viceversa
quelle della camera B nella camera A. (Posso farlo assumendo che A e B siano dello stesso
tipo e che le camere dello stesso tipo siano identiche).

Chi creerà l'algoritmo non conosce le caratteristiche delle camere di tutti Wubookers e non ha nessuna idea delle preferenze di assegnazione del singolo albergatore e la stessa camera può essere assegnata a tipologie differenti ecc..

Penso che realizzare un algoritmo basandosi su A = B sia un limite .

Così si potrebbe creare un sistema che sia in grado di auto-apprendere da ogni singolo hotel e che vada oltre il settaggio statico della tipologia.

Che ne pensi, ti viene in mente qualcosa ?


Saluti
Massimo
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
09-01-2017, 01:33 AM (Questo messaggio è stato modificato l'ultima volta il: 09-01-2017 01:34 AM da yellow.)
Messaggio: #20
RE: "Disponibilità spezzata": un falso problema?
si Michi,

l'osservazione di Massimo e' (se capisco bene) la stessa che ti facevo ieri. Il "Defrag" merita un'analisi di fattibilita' proprio perche', pur
matematicamente possibile, deve essere monitorato nella sostanza. In altre parole, occorrerebbe una piccola anteprima
dove il software faccia un piccolo report degli spostamenti che vorrebbe realizzare. Magari consentendo piccole
variazioni (un cliente speciale, forse, vogliamo che rimanga in una camera speciale, per esempio).

L'idea comunque merita tantissimo: io la sperimenterei durante lo sviluppo della nuova versione di Zak!!!

yellow
At: http://wubook.net/
Blog: http://wong.it/
And zak: http://zak.wubook.net/
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)