Wubook Login Lost Password

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Bids
#1
Buongiorno a tutti,
valutando i Bids, ritengo che sia un'ottimo strumento per aumentare il revenue specialmente in alcuni periodi. Ora avendo fatto un semplice seminario che trattava questo argomento ricordo degli albergatori perplessi dai loro primi utilizzi in quanto alcuni clienti non avendo obbligo di inserire carta di credito si sentivano autorizzati a fare no show senza rispondere alle varie telefonate o e mail che chiedevano la conferma.

So perfettamente che ogni strumento di vendita va gestito e seguito con le dovute attenzioni e sono d'accordo, ma per semplificare le cose vorrei domandare se c'è qualcuno in che riterrebbe utile poter avere l'opzione si Bid, ma con l'obbligo di inserire la carta di credito, di modo che se l'offerta viene accettata diventa automaticamente una prenotazione conclusa come le altre ed a tutti gli effetti. Evitando in questo modo clienti burloni ed anche eventuali scambi di mail o telefonate perditempo.

Mi dite se dico una sciocchezza totale o magari qualcuno è interessato?

Una saluto a tutti e buon lavoro.
Fabio.
#2
i bids infrangono i contratti di parity rate con le OTA.
attenzione perche se se ne accorgono sono guai seri, leggetevi i contratti.
#3
(02-09-2014, 04:19 AM)MZ003 Ha scritto: i bids infrangono i contratti di parity rate con le OTA.
attenzione perche se se ne accorgono sono guai seri, leggetevi i contratti.

Caro MZ003,
ringrazio per il suo "warning" ma dal momento che esiste un'azienda che si chiama proprio Hotelbid.it e che oltre a proporre il widget sul sito dell'hotel ha una propria piattaforma di prenotazioni e che chiedono anche il 13% di commissioni, credo che la sua preoccupazione sia un pò eccessiva.

Naturalmente si parla di "piazze" come Roma Milano e Firenze che nonostante siano tra le più controllate per la parity utilizzano questo sistema in tutta tranquillità.

Aggiungo anche che in Germania sta succedendo questo nel link che copio qui sotto, ulteriore testimonianza che tra un pò forse saranno le Ota a doversi adeguare a nuove normative che gli impediranno di possedere i monopoli delle prenotazioni.

http://www.bookingblog.com/germania-rate...i-contati/


Con questo la saluto e le auguro un buon lavoro.

Fabio.
#4
dipende... se le OTA sono una parte importante delle prenotazioni di un hotel sarebbe avventato rischiare di essere buttati fuori (per non parlare delle penali previste).

ripeto leggetevi i contratti..poi ognuno fa quelo che vuole ovviamente ma di solito quando si prendono impegni contrattuali cosi evidenti e si infrangono dal proprio web site sitematicamente poi uno se la vuole proprio cercare...

mio parere ovviamente

poi a dirla tutta i bids attirano una clientela scadente, con aspettative esagerate rispetto alla spesa e sicuramente problematici da gestire in sede di recensioni.

meditate...

aggiungo ( e termino) che insegnare ai clienti sistemi sempre piu sadici su come abbasarre i prezzi degli hotel è da suicidi.

"Mai conquistare i clienti svendendo il prodotto"

E' una regola del marketing che calpestano x lo piu i disperati e può essere accettata solo in casi appunto estremi e assolutamente sporadici.

Se diventa invece un "sistema" porterà il consumatore a pretendere tariffe sempre piu stracciate senza, ovviamente essere disposto a servizi di qualità e quantità inferiori.
E allora come farà l'albergatore a mantenere i profitti?

E' vero che il bid lo gestiamo noi impostando dei limiti agli sconti ma è sopratutto vero che si porta il cliente a pensare che abbiamo dei margini tali da permettergli di giochicchiare con le nostre tariffe .

Se non si è capito io ( e tanti altri) sono contrario a queste ideologie scontistiche sistematiche.
#5
(02-10-2014, 03:37 AM)MZ003 Ha scritto: dipende... se le OTA sono una parte importante delle prenotazioni di un hotel sarebbe avventato rischiare di essere buttati fuori (per non parlare delle penali previste).

ripeto leggetevi i contratti..poi ognuno fa quelo che vuole ovviamente ma di solito quando si prendono impegni contrattuali cosi evidenti e si infrangono dal proprio web site sitematicamente poi uno se la vuole proprio cercare...

mio parere ovviamente

poi a dirla tutta i bids attirano una clientela scadente, con aspettative esagerate rispetto alla spesa e sicuramente problematici da gestire in sede di recensioni.

meditate...

Quindi lei mi vuole dire che HOTELBID ed anche WUBOOK rischiano di far saltare il contratto con le Ota? E che tutti quelli che la utilizzano sono degli sprovveduti? Va bè, come dice lei è una sua opinione ma se mi permette forse un pò distorta. Non credo sia plausibile che un'azienda propone una soluzione del genere per far rischiare ai suoi clienti conflitti che possano estrometterli da altri canali di vendita.

Inoltre mi permetta anche di sorridere riguardo alla clientela che lei apostrofa scadente e che potrebbe creare problemi con le recensioni.
La nostra filosofia è che non esiste una clientela scadente, ma forse intelligente che valuta soluzioni alternative per trovare offerte valide e concrete, ma che giustamente può incazzarsi quando si accorge di essere trattata da "scadente" come dice lei ed a quel punto se fa una brutta recensione.... Non ce la siamo meritata? Provi a meditare lei su questo.

Poi è evidente che per quanto mi riguarda i bids la sua teoria non sta in piedi neanche se murata col cemento armato.

Semplici divergenze di pensiero. Niente di più.
Saluti. Fabio.
#6
Lei ha il diritto di pensarla come vuole e anche di sorridere.
io ho spiegato penso in maniera esauriente il mio pensiero.
  


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
2 Ospite(i)